Iscriviti alla newsletter

Le Reti Funzionali | Patrimonio Paesaggistico e Aree Protette


“Il paesaggio non è una miniera da sfruttare, è un bene comune, (…) è un capitale naturale”
Salvatore Settis   

Alla natura si comanda solo ubbidendole”
Francis Bacon


24_rosengarten_jt082412


Il paesaggio deriva da una somma di relazioni, non ultima quella fra umani e natura. Il paesaggio è fatto da ciò che si vede e da ciò che non si vede. Evoca in chi lo guarda sensazioni ed emozioni, ed anche queste diventano parte del paesaggio di esso. Il paesaggio delle Dolomiti racchiude verticalità, contrasti di colore, varietà di forme, assonanze monumentali senza uguali nel mondo, ma presenta numerosi fattori di rischio. La presenza dell’essere umano ormai spinto da questa modernità a ritmi e stili estremamente dannosi mette a serio rischio gli equilibri paesaggistici.
Anche per questo esistono le aree protette. Il territorio delle Dolomiti ne comprende molte, di vario genere – dai Parchi Nazionali, Regionali e Provinciali ai Siti di Interesse Comunitario (SIC) alle Zone di Protezione Speciale (ZPS). La sfida per le aree protette delle Dolomiti è armonizzare le diverse gestioni , definendo quali strumenti e progetti vanno condivisi. Nelle Dolomiti UNESCO i vincoli ambientali non sono da considerarsi dei limiti ma delle opportunità.

Dolomiti Project


La Rete del Patrimonio Paesaggistico e delle Aree Protette è coordinata dalla Regione autonoma Friuli Venezia Giulia.

La Rete opera attraverso un gruppo di lavoro composto dai referenti di ciascuna Provincia, Regione, Ente Parco delle Dolomiti competenti in tale settore, con la regia della Provincia di Pordenone (secondo l’accordo di cui sopra).

Il gruppo si incontra periodicamente per sviluppare in modo coordinato strumenti utili alla gestione del Bene, per predisporre i materiali fondamentali per la conoscenza delle Dolomiti UNESCO, per esprimere pareri, valutare proposte progettuali e proporre nuove iniziative, secondo le direttive segnalate dalla Fondazione.

Le Dolomiti sono un’area complessa dal punto di vista della tutela del territorio: alcune Province hanno potestà legislativa in merito, altre no, e le forme di tutela sono molte e diverse. Quasi tutta la superficie compresa nei nove Sistemi UNESCO (circa il 95%) è protetta da parchi nazionali, regionali o provinciali, come monumento nazionale o zona SIC/ZPS.

I Parchi che condividono il Bene UNESCO:

Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi,
Parco Naturale Dolomiti Ampezzane,
Parco Naturale Dolomiti Friulane,
Parco Naturale Fanes-Senes-Braies
Parco Naturale Puez Odle,
Parco Naturale Sciliar-Catinaccio
Parco Naturale Dolomiti di Sesto
Parco Naturale di Paneveggio Pale di San Martino
Parco Naturale Adamello Brenta
Monumento Naturale Bletterbach

La Rete del Patrimonio Paesaggistico e delle Aree Protette ha avviato uno studio preliminare per fornire gli strumenti adeguati all’adozione e all’attuazione di protocolli comuni nel governo del territorio. Lo studio è stato affidato a VenetoProgetti.

Ha inoltre elaborato dei principi di indirizzo per la gestione del Bene estetico-paesaggistico – una serie di linee guida per l’armonizzazione delle politiche sul paesaggio esistenti nei diversi territori che condividono il Patrimonio delle Dolomiti. L’incarico è stato affidato all’Università degli Studi di Udine.


Dolomiti San Martino di Castrozza


Coordinatore della Rete: 

Regione Friuli Venezia Giulia

Referenti: 

Anna Za – Provincia di Belluno

Stefano Vendrami – Provincia di Belluno

Renato Sascor – Provincia Autonoma di Bolzano

Enrico Brutti –  Provincia Autonoma di Bolzano

Elisabeth Berger – Provincia Autonoma di Bolzano

Maria Margarteth Pallhuber – Provincia Autonoma di Bolzano

Claudio Ferrari – Provincia Autonoma di Trento

Alberto Cipriani – Provincia Autonoma di Trento

Graziano Danelin – Provincia di Udine

Lisa Causin – Regione del Veneto

Erica Zangrando – Regione del Veneto

Franco Alberti – Regione del Veneto

Mauro Giovanni Viti – Regione del Veneto

Stefano Vianello – Regione del Veneto

Pierpaolo Zanchetta – Regione Friuli Venezia Giulia

Cesare Micheletti – Consulente Scientifico Fondazione Dolomiti UNESCO

Cesare Lasen – Comitato Scientifico Fondazione Dolomiti UNESCO

Articoli correlati

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto