Logo_Interreg_GATE
Soci Fondatori

News | Dal rifugo Galassi al rifugio Dal Piaz: è iniziata la rassegna “Incontri d’alt(r)a quota”

rifugio-galassi 2 Incontri
2 luglio 2018

Domenica 1 luglio al rifugio Galassi, sotto la Forcella Piccola dell’Antelao, ha preso il via la rassegna “Incontri d’alt(r)a quota”, promossa dalla Fondazione Dolomiti UNESCO, in collaborazione con i gestori dei rifugi. Protagonisti Susan e Alan Boyle, due fratelli inglesi che hanno ripercorso i passi della loro connazionale Amelia Edwards, l’autrice del celebre “Untrodden Peaks and Unfrequented Valleys” (“Cime inviolate e valli sconosciute”, 1873), dando ora alle stampe lo splendido volume “Spiriti delle Dolomiti”.

Nell’opera dei fratelli Boyle i racconti e i bozzetti della Edwards sono messi a confronto con i paesaggi di oggi: “Mio fratello”, ha raccontato Susan, “ritrovò in un bivacco sperduto il libro di Amelia. Allora abbiamo pensato: perché non ripercorriamo il suo viaggio per vedere cosa è rimasto uguale e cosa è cambiato?”.

“E’ cambiata sicuramente la facilità con la quale si può viaggiare. Le montagne, poi, cambiano in ogni stagione e nell’arco di una sola giornata”, le fa eco il fratello Alan. “Quello che non cambia è come le montagne ti fanno sentire: il loro spirito non cambia”.

alan-boyle-dolomites-unescorifugio-galassi

Il volume è stato pubblicato grazie all’opera della Fondazione Giovanni Angelini: “Spesso è chi viene da fuori a valorizzare al meglio le nostre montagne. Ma questo libro, oltre ai paesaggi, riesce valorizzare anche le persone che vivono tra le Dolomiti”, ha commentato Ester Cason Angelini.

Persone che amano profondamente il territorio, come coloro che operano per tenere aperto, durante la stagione estiva, il rifugio Galassi: si tratta dei volontari del CAI di Mestre, che dal 1970 conducono una straordinaria esperienza di autogestione: “Dovete pensare che le settimane durante le quali ci turniamo sono ben 14 ogni anno”, sottolinea il presidente del CAI di Mestre Francesco Abbruscato; i volontari coinvolti sono dunque decine e decine in ogni estate.

La rassegna “Incontri d’alt(r)a quota” si sposta ora nel Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, al rifugio Dal Piaz: protagonista, insieme ai gestori Mirco Gorza e Erika De Bortoli, sarà lo chef Alessandro Gilmozzi, che mercoledì 4 luglio attenderà i partecipanti alle 8.00 a Passo Croce d’Aune, da dove prenderà il via una passeggiata alla scoperta delle erbe locali. Al rifugio si svolgeranno quindi una dimostrazione e una degustazione con i gli ingredienti offerti dai produttori dell’agroalimentare della rete Dolomiti UNESCO: “ “Sperimenteremo forme di gastronomia di alta qualità utilizzando i prodotti del territorio” sottolinea il direttore della Fondazione Dolomiti UNESCO Marcella Morandini, “vogliamo che turismo e agricoltura trovino motivo di stretta collaborazione, che porti un valore aggiunto per tutti”.

dal_piaz_def_loghi

La rassegna si concluderà il 25 agosto al rifugio Berti, al cospetto del Popera. Anche in questo caso insieme ai gestori Bruno Martini e Rita Zandonella, ci saranno lo chef Alesandro Gilmozzi e i prodotti di qualità del territorio delle Dolomiti UNESCO.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto