Logo_Interreg_GATE
Soci Fondatori

Eventi | Rifugio Agostini: posticipato!

agostini Evento Fondazione
27 luglio 2019

Con grande dispiacere comunichiamo che – date le condizioni meteo avverse – l’evento è posticipato alla sola giornata lunedì 29 luglio. Per tutti coloro che volevano partecipare, senza però essersi iscritti formalmente, preghiamo di contattare via mail l’organizzazione info@dolomiti-open.org.

Il secondo appuntamento degli “Incontri d’alt(r)a quota” sarà il “Brenta Open”, in programa sabato 27 al rifugio Agostini da dove il giorno seguente un gruppo di ragazzi con disabilità, accompagnati da Gianluigi Rosa, Kevin Ferrari e Michele Maggioni scaleranno diverse cime. A sottolineare il significato dell’iniziativa, ovvero il superamento delle barriere fisiche e comunicative, una triangolazione di suoni tra le vette e il rifugio creata da alcuni musicisti.

Dolomiti accessibili:

L’accesso alle montagne, indipendentemente dal livello di abilità e stato psicofisico è una conquista eccezionale: l’ambiente naturale è infatti quello dove, più che le barriere architettoniche, entrano in gioco quelle legate alla forza morale, al carattere e alle qualità umane che spesso sono direttamente legate alle difficoltà affrontate nella vita.

Un bene comune come le Dolomiti, riconosciute tali dall’UNESCO nel 2009, appartiene realmente all’umanità solo se diventa fruibile da tutti: questo è il messaggio sociale trasversale che vogliamo dare all’iniziativa.


Esaltare il concetto stesso di ambiente “open”, nella nostra visione, supera l’idea di accessibilità o meno e rende le Dolomiti un terreno naturale dove sperimentare e coltivare le proprie potenzialità.

L’evento

Ma perchè lo siano in concreto – e non solo a livello di retorico annuncio – serve una condizione: che diventino davvero accessibili a tutti. Sta proprio in queste parole il senso della nostra iniziativa: un’occasione per ascendere quelle rocce tutti insieme, nel segno di chi ci ha preceduto (verranno letti i diari dei pioneri del Brenta), immersi nella bellezza della natura e delle arti (attraverso l’esecuzione di brani musicali).

Il programma

Sabato 27 luglio

  • Partenza da San Lorenzo Dorsino (TN)
  • Ore 12,30: ritrovo con i partecipanti alla Loc. Base a san Lorenzo Dorsino e con il servizio jeep fino al rifugio Cacciatore. Dal rifugio Cacciatore a piedi fino al rifugio Agostini 2410 m (600 m. di dislivello).
  • Arrivo e sistemazione in rifugio
  • Ore 17,00: racconti e suoni DoloMitici con le interviste impossibili di Rosario Fichera, giornalista di montagna, Michele Selva (Sax) e altri interpreti.

Domenica 28 Luglio

  • Ore 6: partenza per la scalata della Torre d’Ambiez e del Campaniletto (arrampicata di 5° grado,) 350m. m. di dislivello 4/6 ore.
  • Ore 8,30: partenza per la via ferrata Castiglioni e per l’escursione sulla Vedretta d’Ambiez
  • Ore 12 circa: echi dalle cime, esecuzione dell’Inno alla Gioia a frasi alterne dalle due cime, ascoltabile dal rifugio e da valle – e concerto dalle vette.
  • Nel pomeriggio discesa a San Lorenzo Dorsino.
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto