Logo_Interreg_GATE
Soci Fondatori

News | ITB Berlin | Dolomiti e Wattenmeer: due Patrimoni Mondiali a confronto

itb_berlin_Dolomiti_unesco_moreno_geremetta World Heritage
7 marzo 2017

 

ITB Berlin – 9 marzo 2017

Dolomiti e Wattenmeer: due Patrimoni Mondiali a confronto

 

Una tavola rotonda coordinata dal Centro del Patrimonio Mondiale UNESCO di Parigi per mettere a confronto due tra i siti UNESCO più complessi al mondo: le Dolomiti e il Wattenmeer, il sito dei paesaggi costieri del Mare del Nord condiviso tra Germania, Danimarca e Olanda.

L’appuntamento è per giovedì 9 marzo – dalle 14.00 alle 16.30 – nell’ambito dell’ITB, la più importante fiera europea dedicata al turismo. La tavola rotonda “People Protecting Places: Sustainable Tourism in World Heritage sites” (Le persone proteggono i luoghi: turismo sostenibile nei Siti del Patrimonio Mondiale UNESCO) sarà moderata da Peter Debrine – coordinatore del Programma Turismo Sostenibile presso il Centro del Patrimonio Mondiale con sede a Parigi.

Interverranno per la Fondazione Dolomiti UNESCO la Presidente Mariagrazia Santoro e il Direttore Marcella Morandini che presenteranno un’anteprima del portale Visitdolomites.com realizzato in collaborazione con gli Enti di promozione turistica dei territori delle Dolomiti.

L’obiettivo della tavola rotonda

La tavola rotonda, organizzata congiuntamente dalla Fondazione Dolomiti UNESCO e dal Segretariato del Wattenmeer, intende promuovere un proficuo scambio di idee e buone pratiche sul tema del turismo sostenibile nei due siti UNESCO. Le Dolomiti e il Wattenmeer nel corso degli ultimi anni hanno sviluppato e adottato una strategia per il turismo sostenibile facendo seguito alle richieste UNESCO. Questi due siti sono dei laboratori a livello mondiale e la tavola rotonda permetterà di confrontarsi su come coniugare le esigenze di valorizzazione e conservazione.

Il sito delle Dolomiti e del Wattenmeer sono stati iscritti nella Lista lo stesso giorno: il 26 giugno del 2009.

L’iscrizione di un sito nella prestigiosa lista implica il riconoscimento del suo Valore Eccezionale Universale e della sua integrità, ciò comporta l’individuazione di una strategia per la conservazione e la valorizzazione del Patrimonio.

Lavorare affinché il turismo persegua un percorso realmente sostenibile richiede una forte cooperazione tra il settore turistico, l’amministrazione, le comunità locali e gli stessi turisti.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto