Soci Fondatori

News | Mariagrazia Santoro è il nuovo Presidente della Fondazione

FOTO CdA Fondazione Dolomiti UNESCO_20160509 World Heritage
23 Maggio 2016

Al Friuli Venezia Giulia la Presidenza della Fondazione Dolomiti UNESCO

Mariagrazia Santoro è il nuovo Presidente della Fondazione

Dopo il triennio presieduto dalla Provincia aut. di Bolzano, seguendo il criterio di rotazione tra i territori dolomitici previsto dallo Statuto, si è assistito al cambio di vertice per il Consiglio d’Amministrazione della Fondazione Dolomiti UNESCO.

Il 13 maggio è avvenuto infatti il passaggio di consegne fra Richard Theiner, Assessore all’Ambiente, Energia e Urbanistica della Provincia autonoma di Bolzano e Mariagrazia Santoro, Assessore alle Infrastrutture e Territorio della Regione autonoma del Friuli Venezia Giulia. Il Vicepresidente è Mauro Gilmozzi, Assessore alle Infrastrutture e all’Ambiente della Provincia autonoma di Trento.

La Fondazione Dolomiti UNESCO ringrazia Richard Theiner per il lavoro svolto in questi anni e augura un buon lavoro al nuovo Presidente Mariagrazia Santoro e al Vicepresidente Mauro Gilmozzi.

Con la cerimonia di Dobbiaco dell’8 giugno 2013 la Provincia autonoma di Bolzano aveva ricevuto dalla dott.ssa Emanuela Milan, allora sub-commissario della Provincia di Belluno, il “testimone” della Presidenza della Fondazione Dolomiti UNESCO.

Dopo tre anni il mandato della Provincia aut. di Bolzano è giunto al termine. Molti gli obiettivi raggiunti in questo periodo sia dal punto di vista della gestione, con la redazione della Strategia per il Turismo e della Strategia Complessiva di Gestione, sia dal punto di vista dei progetti di comunicazione e valorizzazione.

A seguito di una fase di “start up”, l’attività della Fondazione è entrata quindi pienamente a regime, permettendo grazie al coordinamento con le Amministrazioni fondatrici e al lavoro delle Reti funzionali, di portare a compimento gli obiettivi a medio termine definiti nel primo triennio, sulla base ed in direzione delle raccomandazioni poste da UNESCO.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto