Logo_Interreg_GATE
Soci Fondatori

News | Premio Speciale alla storia “resiliente” di Marco Balzano

ass Pizzimenti consegna premio UNESCO Marco Balzano Evento
24 ottobre 2018

Cinque premi speciali, uno per ogni provincia dolomitica. Continua la partecipazione della Fondazione Dolomiti UNESCO ai principali eventi culturali del territorio. Le ultime occasioni in ordine di tempo sono state quelle offerte dall’edizione 2018 di Pordenonelegge e dalla 16^ edizione del premio letterario Leggimontagna a Tolmezzo (UD).

UN PREMIO DEDICATO A CHI È RIMASTO

Il presidente della Fondazione Dolomiti UNESCO Graziano Pizzimenti ha consegnato domenica 23 settembre a Pordenone, nella giornata conclusiva dell’edizione 2018 di Pordenonelegge. il Premio Speciale Dolomiti UNESCO a Marco Balzano, autore del romanzo “Resto qui”, edito da Einaudi e già finalista del Premio Strega. Una storia di resilienza e di attaccamento viscerale al territorio montano: la protagonista, Trina, affronta il vuoto della sparizione della figlia narrando in prima persona il suo rapporto con una terra da cui non se ne vuole andare: né quando viene sommersa dalla storia né quando viene sommersa dall’acqua del lago artificiale di Resia. Una storia che testimonia la volontà delle popolazioni di montagna di rimanere ad abitare il proprio territorio e di difenderlo: è così che, nel corso dei secoli, si è plasmato il paesaggio montano e si è radicata, nelle popolazioni che lo vivono, la convinzione che si tratti di un bene comune da tutelare e consegnare integro alle future generazioni.

RISCOPRIRE LA MONTAGNA, QUELLA AUTENTICA

“Degli antichi sentieri – memorie dalle Dolomiti Clautane”, edizioni La Chiusa, viene definito come un libro di viaggio, un manifesto del greppismo, inteso non solo come la pratica di esplorare pendii scoscesi e impervi, ma anche e soprattutto come tecnica che consente di addentrarsi in territori abbandonati e dunque, per definizione, un tempo vissuti. Gli autori, Giorgio Madinelli, Andrea Fiorot e Paolo Lorenzi accompagnano il lettore in ambienti montani talvolta selvaggi ma eppure ricchissimi di storia e di storie. A loro è andato dunque il Premio Speciale Dolomiti UNESCO, consegnato il 20 ottobre a Tolmezzo (UD) nell’ambito della 16^ edizione del premio letterario Leggimontagna, con questa motivazione: “Un volume snello e di un formato adatto a valorizzare le tante belle fotografie, per far conoscere, anche in forma narrativa, le Alpi Clautane, poco frequentate, ma ricche di bellissimi scorci e di antichi sentieri che testimoniano come in passato la situazione fosse diversa, sia perché quelle montagne erano abitate, sia in quanto le valli e i passi venivano attraversati come vie di transito. Il tutto in un percorso narrativo che parla di escursioni e ascensioni, ma anche di storia, usanze, geologia, fauna e flora per restituire un quadro completo di una zona che meriterebbe di essere riscoperta”.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto