Soci Fondatori

Materiali | Le Meraviglie di Cortina

Biblioteca
28 Maggio 2015

Dalla biblioteca delle Regole d’Ampezzo

lemeraviglie

Le Meraviglie di Cortina

Sovente il paesaggio viene considerato un muto oggetto di appagamento estetico, pura cornice dell’offerta turistica; in realtà esso è intrinsecamente legato agli uomini che lo abitano quale risultato dell’alleanza tra storia e natura o della prevaricazione dell’una sull’altra. Come scriveva Friedrich Schiller “Ogni paesaggio appartiene al popolo che lo ha creato”.

Nel caso del territorio di Cortina, tale esclusività, plasmatasi nel corso dei secoli, è il frutto di una primordiale necessità di sopravvivenza che ha portato l’uomo a trattare con accortezza e rispetto le risorse naturali di cui poteva usufruire.

Oggi come allora le Regole, consapevoli della preziosa eredità trasmessa, continuano il loro compito di tutela mantenendo equilibrato quel rapporto di scambio e di completamento fra uomo e natura che fa del paesaggio un’immagine unica e irripetibile. Una ricchezza da consegnare integra alle generazioni future, educandole al rispetto di quella che fu la culla millenaria delle loro origini e che oggi costituisce un privilegiato lasciapassare per il futuro.

Gianfrancesco Demenego
Presidente delle Regole d’Ampezzo
Aprile 2013

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto