Soci Fondatori

News | A Palazzo Piloni una mostra didattica sull’ambiente dolomitico e le sfide per la conservazione

mostra-didattica-inaugurazione-belluno Ricerca e Formazione
21 Ottobre 2022

Le Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO.
Fenomeni geologici e paesaggi umani

È stata inaugurata oggi, a Palazzo Piloni sede della Provincia di Belluno, la mostra “Le Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO. Fenomeni geologici e paesaggi umani”. Si tratta di un’esposizione con finalità didattica, un progetto promosso dalla “Rete della Formazione e della Ricerca Scientifica” della Fondazione Dolomiti UNESCO attraverso Tsm|step Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio con la curatela scientifica del professor Bruno Zanon. 

La mostra si propone di illustrare i caratteri dei paesaggi delle Dolomiti e le principali sfide nella gestione del riconoscimento di queste montagne a Patrimonio Mondiale. Lo fa attraverso un’originale introduzione alla conoscenza di questi straordinari gruppi montuosi e promuovendo un modello comunicativo rivolto in particolare alle nuove generazioni che coniuga l’educazione al paesaggio, all’ambiente e al territorio con la formazione alla cittadinanza.

L’idea di fondo che ha guidato la realizzazione, infatti, è riassumibile in uno schema interpretativo che pone ai vertici di una matrice quadrangolare le parole chiave “Natura” e “Cultura”, “Geologia” e “Paesaggio” da intendere come chiavi di lettura attraverso cui comprendere fatti che combinano, nella dimensione storica e nella esperienza contemporanea, aspetti naturali e pratiche sociali.

«Si tratta di uno strumento che attraverso fotografie di grande fascino mostra gli scorci più belli delle nostre Dolomiti. E con brevi testi scritti apre finestre di conoscenza ma anche di riflessione sulla tutela del Patrimonio Mondiale» commenta il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin. «La sfida che abbiamo davanti, come abitanti delle Dolomiti, è quella non solo di apprezzare e sentirci orgogliosi delle nostre montagne, ma anche preservarne il fascino per le generazioni future. Un compito che deve partire dalla conoscenza e dalla consapevolezza dei luoghi in cui viviamo».

La mostra si compone di diciotto pannelli, che si sviluppano attorno a quattro ambiti tematici: le Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO; Natura e paesaggi umani del territorio dolomitico; le frequentazioni delle Dolomiti; i nove sistemi delle Dolomiti UNESCO. Si rivolge innanzitutto alle scuole medie e superiori, ma potrà essere messa a disposizione anche di amministrazioni e associazioni, a supporto di iniziative volte alla promozione della conoscenza delle Dolomiti e dei valori che ne hanno permesso l’inserimento nella lista del Beni del Patrimonio Mondiale. Alla mostra si accompagna un catalogo utile per il lavoro preparatorio degli insegnanti.

«Uno strumento didattico senza confini – dal Brenta alla Dolomiti Friulane, da Sesto alle Vette Feltrine – per raccontare in maniera semplice e divulgativa l’eccezionalità geologica e paesaggistica del Patrimonio Mondiale. L’auspicio è che la città di Belluno sia per questa mostra solo il punto di partenza per un viaggio itinerante tra le scuole delle vallate dolomitiche» così la direttrice della Fondazione Dolomiti UNESCO Mara Nemela. 

L’allestimento rimarrà a Palazzo Piloni – Sala Presidenza – fino al 2 dicembre e sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30; e il martedì e il giovedì anche dalle 14.30 alle 16.30. 

Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Il Sito utilizza cookie di prima parte, di sessione e persistenti, per fornirti i nostri servizi. Questi contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Il Sito utilizza inoltre cookie analitici di terza parte di Google Analytics per raccogliere informazioni sull’utilizzo del Sito da parte degli utenti (numero di visitatori, pagine visitate, tempo di permanenza sul sito ecc.). Gli indirizzi IP degli utenti sono raccolti e trattati in forma anonima e le impostazioni del servizio non prevedono la condivisione dei dati con Google. Per maggiori dettagli e informazioni è possibile visitare la pagina del fornitore https://support.google.com/analytics/answer/1011397. Puoi disabilitare in ogni caso i cookie di Google Analytics scaricando uno specifico plug-in del browser reperibile qui: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Prima parte2

cm_cookie_dolomiti-patrimonio-mondiale-unesco

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore