Soci Fondatori

News | Alex Bellini lungo i fiumi di plastica

alex-bellini Evento
24 Settembre 2020

Anche un appello alla consapevolezza di vivere in un Patrimonio Mondiale, a margine della serata organizzata dal Trento Film Festival e dalla Fondazione Dolomiti UNESCO che ha visto protagonista, il 29 agosto scorso, Alex Bellini. L’esploratore ha attraversato due oceani e camminato per migliaia di chilometri tra i ghiacci polari, prima di lanciarsi in una missione di denuncia, con il progetto “10 Rivers 1 Ocean”, che lo vede impegnato a percorrere, su imbarcazioni realizzate con materiali di riciclo, i dieci fiumi più inquinati dalla plastica al mondo.

Nel video l’intervista realizzata per “Noi Dolomiti UNESCO”.

Le serate dedicate al Patrimonio Mondiale

La collaborazione tra la Fondazione Dolomiti UNESCO e il Trento Film Festival si è tradotta anche quest’anno in alcuni eventi significativi. Oltre alla diretta streaming con Alex Bellini, è da segnalare il Premio Speciale “Dolomiti UNESCO”, assegnato, dalla Fondazione e dalla SAT, al film “Vulnerabile bellezza”, di Manuele Mandolesi (Italia, 2019). “La storia di questa giovane famiglia che decide, dopo il terremoto nel Centro Italia del 2016, di rimanere nella propria terra e di ricostruire, in mezzo a mille difficoltà, la propria vita”, sottolinea la giuria nella motivazione, “ci ricorda ancora una volta che non siamo noi a dettare le leggi alla natura, ma che dobbiamo cercare con essa un rapporto di rispetto, che diventa anche di reciproco vantaggio”.

A Mazzin di Fassa si è svolto un altro evento organizzato dalla Fondazione Dolomiti UNESCO e dedicato a Tom Ballard, l’alpinista scomparso sul Nanga Parbat, il 25 febbraio 2019 assieme al compagno di spedizione Daniele Nardi: “I’m not alone, i’m with the mountains”, il titolo della serata, che ha ripreso una frase dello stesso Ballard. L’evento, presentato da Fausta Slanzi, ha visto i saluti di Romano Stanchina, responsabile del tavolo provinciale Dolomiti UNESCO e di Marcella Morandini, direttore della Fondazione e i racconti di Stefania Pederiva, compagna di Ballard che ha condiviso con lui diverse ascese sulle Dolomiti, dello scalatore Bruno Pederiva (padre di Stefania), di Manolo (Maurizio Zanolla) e dei registi Elena Goatelli e Angel Esteban Vega, autori del film dedicato all’alpinista britannico, ricordato anche grazie alla musica della fisarmonicista Margherita Berlanda e all’opera della pittrice Riccarda De Eccher.

A02_MarchioFCC_RGBQuesta attività è inserita nel progetto “Valorizzazione del territorio attraverso azioni di gestione e comunicazione integrata del WHS Dolomiti UNESCO”, realizzato con il contributo del Fondo Comuni confinanti.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto