Il 5 luglio per #vivereinrifugio “Geotrekking al Rifugio Alimonta”

Quando:

05.07.2024

Il 5 luglio è in programma un Geotrekking nel Parco Naturale Adamello Brenta Global Geopark con punto di sosta il Rifugio Alimonta in Trentino. Accompagnano il gruppo il geologo Riccardo Tomasoni del MUSE di Trento e l’esperto Giuseppe Alberti del Parco. Raggiunto il Rifugio Alimonta i rifugisti – Raffaele e Annarita – presenteranno il loro rifugio, la logistica nella gestione dell’acqua, dei rifornimenti in quota e la motivazione che li spinge a vivere ogni estate ai 2.580 metri dell’Alimonta e molto altro. 

Il geotrekking è gratuito con ISCRIZIONE OBBLIGATORIA.

Questa attività è frutto della collaborazione fra Fondazione Dolomiti UNESCO, i rifugisti dell’Alimonta, il Parco Naturale Adamello Brenta Global Geopark e il MUSE – Museo delle Scienze di Trento.  

Programma 5 luglio 

La partenza è prevista alle ore 7:00 da Vallesinella.

In compagnia del geologo Riccardo Tomasoni del MUSE, dell’esperto del Parco Naturale Adamello Brenta Global Geopark Giuseppe Alberti e dell’Accompagnatore di Media Montagna Giulio Elmi raggiungeremo il Rifugio Alimonta passando dalle cascate di Vallesinella, dal Rifugio Casinei e dal Rifugio Brentei.

Si tratta di un trekking impegnativo per esperti in quanto il dislivello è di 1500 metri circa – sia all’andata e sia al ritorno – distribuito su 16 km di sentiero. 

Un viaggio immersivo a tappe che offrirà l’occasione per approfondire le caratteristiche geologiche e geomorfologiche delle Dolomiti di Brenta nonché gli elementi che contraddistinguono il paesaggio e l’area protetta.

Il pranzo è libero e invitiamo gli iscritti a consumarlo presso il Rifugio Alimonta che raggiungeremo verso le 12.30/13.00.

Il rientro è previsto in gruppo lungo lo stesso sentiero dell’andata.

Il geotrekking è gratuito con ISCRIZIONE OBBLIGATORIA.

#VIVEREINRIFUGIO: i rifugisti si raccontano

Scopri il calendario degli eventi che si svolgeranno tra luglio e ottobre in tutti i territori delle Dolomiti Patrimonio Mondiale, durante i quali i rifugisti racconteranno agli ospiti il loro lavoro quotidiano, nei suoi aspetti pratici e motivazionali.

La rassegna, organizzata dalla Fondazione Dolomiti UNESCO, vedrà di volta in volta la partecipazione di ospiti speciali, per parlare di come sta cambiando la frequentazione delle Dolomiti, della geologia, degli effetti della crisi climatica sul paesaggio, dell’importanza di un approccio prudente e consapevole alla montagna e, più in generale di cosa significa, oggi, vivere le Dolomiti.

Scopri il calendario della rassegna #vivereinrifugio: i rifugisti si raccontano.