Luca Mercalli protagonista a Oltre le Vette con le Dolomiti

26/09/2016

Evento terminato

La Fondazione in collaborazione con la rassegna culturale Oltre le Vette sta organizzando per il 14 ottobre un incontro con il noto meteorologo italiano Luca Mercalli. Parleremo del ruolo delle montagne e delle Dolomiti per la diagnosi sul riscaldamento globale.

L’appuntamento è presso il Teatro Comunale di Belluno alle ore 21:00.

Montagne, sentinelle del clima che cambia

Ospite e conduttore della serata Luca Mercalli, climatologo, fondatore e direttore della rivista Nimbus, presiede la Società Meteorologica Italiana, associazione nazionale fondata nel 1865. Da trent’anni studia il clima e i ghiacciai delle Alpi.

Mercalli illustrerà come partendo dall’analisi dei mutamenti degli ambienti d’alta quota, sia possibile fare una diagnosi precoce del riscaldamento globale.

Le terre alte quota sono particolarmente sensibili ai cambiamenti climatici. Piccole variazioni che in una città passano inosservate, in montagna possono cambiare il paesaggio in pochi anni: ritiro dei ghiacciai, riduzione dell’innevamento per gli sport invernali, cambiamento nel regime dei fiumi e nella disponibilità d’acqua per l’agricoltura e l’energia idroelettrica, stato e diffusione della vegetazione e della fauna. Ecco perché le montagne, e le Alpi e le Dolomiti, in particolare, sono un grande laboratorio a cielo aperto che ci permette di cogliere i segni precoci dei cambiamenti indotti dall’impatto umano su clima e ambiente, e speriamo sia pure un luogo di pensiero e innovazione per trovare le soluzioni.

jac_6335

Luca Mercalli

Luca Mercalli è stato consulente dell’Unione Europea per la strategia di adattamento ai cambiamenti climatici in montagna. Insegna sostenibilità in scuole e università in Italia, Svizzera e Francia e la pratica in prima persona, vivendo in Valsusa in una casa a energia solare, viaggiando in auto elettrica e coltivando l’orto. Per RAI3 ha lavorato a “Che tempo che fa” con Fabio Fazio e alla conosciuta trasmissione “Scala Mercalli”. Editorialista per La Stampa ha al suo attivo migliaia di articoli, oltre 1600 conferenze per il grande pubblico e seminari per la scuola e l’università. Rappresenta, e non solo in Italia, una vera voce innovativa nella comunicazione ambientale. Tra i suoi libri, pubblicati dai più importanti editori italiani: Filosofia delle nuvole, Che tempo che farà, Viaggi nel tempo che fa, Prepariamoci (presentato anche a Belluno in una affollatissima sala “Bianchi” nell’edizione 2012 di Oltre le vette), Clima bene comune.