Logo_Interreg_GATE
Soci Fondatori

News | Bolzano Film Festival Bozen: Premio Speciale Dolomiti UNESCO al film interpretato da Lo Cascio

premio-speciale-dolomiti-unesco-bolzno-filmfestival-bozen Evento
15 aprile 2019

“Il mangiatore di pietre”, diretto da Nicola Bellucci, che vede nel ruolo del protagonista Luigi Lo Cascio, si è aggiudicato il Premio Speciale Dolomiti UNESCO al Bolzano Film Festival Bozen.

Una storia dura come la montagna

La giuria, composta da Roland Dellagiacoma (Comitato Scientifico della Fondazione Dolomiti UNESCO), Claudio Sartori (presidente CAI Alto Adige) e Ingrid Beikircher (Vicepresidente AVS) ha voluto premiare un’opera che racconta la vicenda di un “passeur” dal carattere chiuso e tormentato, anche per le vicende che ne hanno segnato la vita. Si tratta di un intreccio che, così come nel libro di Davide Longo (ed. Fandango) da cui è tratto il film, si snoda in un ambiente montano aspro, in una natura monumentale, nella quale si confondono storie di confine, incontri tra lingue e culture differenti. L’autenticità e il realismo delle riprese hanno guidato la giuria ad una scelta unanime. La consegna del premio, da parte del direttore della Fondazione Dolomiti UNESCO Marcella Morandini e del presidente del CAI Alto Adige Claudio Sartori, è avvenuta sabato 13 aprile.

Un festival per conoscersi

Il Bolzano Film Festival Bozen è arrivato ormai alla 33ma edizione e conserva intatti gli obiettivi che lo hanno fatto nascere: offrire al pubblico la possibilità di apprezzare opere cinematografiche non sempre incluse nei principali circuiti, scoprire registi e attori emergenti anche di Austria, Svizzera e Germania, sempre con un’attenzione speciale alle produzioni locali. Anche per questo non mancano mai spunti artistici che mettono al centro il rapporto tra uomo e ambiente, la ricchezza e le difficoltà implicate dalle diversità linguistiche e culturali, la rappresentazione di un ambiente unico e complesso come quello montano. Nel film di Bellucci questi elementi sono naturalmente al servizio della storia, ma riescono anche a dominarla grazie a un realismo impattante.

Ph. Manuela Tessaro

 

A02_MarchioFCC_RGBQuesta attività è inserita nel progetto “Valorizzazione del territorio attraverso azioni di gestione e comunicazione integrata del WHS Dolomiti UNESCO”, realizzato con il contributo del Fondo Comuni confinanti.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto