Soci Fondatori

News | Concorso di idee per rinnovare tre bivacchi

bivacco-fiamme-gialle_ph.sezioneCAIFiammeGialle World Heritage
29 Novembre 2022

Il bivacco «Aldo Moro» nel gruppo del Lagorai, il «Fiamme Gialle» e il «Renato Reali» nel Gruppo delle Pale di San Martino, tutti gestiti dalla Sezione C.A.I. «Fiamme Gialle» di Predazzo, saranno rinnovati attraverso un concorso di progettazione. Il tema dell’edilizia sostenibile in alta quota è stato al centro di numerose iniziative negli ultimi mesi e la raccolta di idee progettuali per la sostituzione di questi tre ricoveri potrà diventare un ulteriore laboratorio di partecipazione e dibattito.

Un’idea condivisa

Da come vengono progettati rifugi e bivacchi si comprende che tipo di fruizione della montagna immaginiamo per i prossimi decenni. Un pensiero che era stato espresso dall’allora presidente della Fondazione Dolomiti UNESCO Mario Tonina in occasione del corso organizzato nella scorsa primavera dall’Ordine degli Architetti di Trento e che verrà messo alla prova pratica in questi mesi grazie al concorso di idee promosso dal C.A.I di Predazzo e presentato il 20 ottobre scorso nella Scuola Alpina della Guardia di Finanza.

Il 7 novembre è stato pubblicato il bando, il 19 gennaio 2023 scadranno i termini per presentare i progetti, tra i quali verranno selezionati i cinque migliori che parteciperanno al secondo grado del concorso, la cui scadenza è fissata per il 19 aprile 2023.

La fase realizzativa dei nuovi bivacchi e la rimozione di quelli esistenti verrà finanziata dalla Provincia Autonoma di Trento, ma il ventaglio di enti e associazioni che stanno supportando l’iniziativa è molto ampio: oltre naturalmente al promotore, ovvero il C.A.I. «Fiamme Gialle» che dal 2020, in occasione del 100° anniversario della Scuola Alpina della Guardia di Finanza, aveva in programma il rinnovo degli storici bivacchi, si annoverano il Comune di Primiero San Martino di Castrozza, il Comune di Predazzo, la Magnifica Comunità di Fiemme, i B.I.M. Adige e Brenta e i patrocini dell’Ordine degli Architetti di Trento, di Trentino Marketing e della Fondazione Dolomiti UNESCO.

La collocazione dei bivacchi

Il bivacco «Fiamme Gialle» è datato 1967 e si trova sulla spalla Sud del Cimon della Pala, a quota 3005 metri; il bivacco «Renato Reali», del 1970 si trova oggi nel territorio del Comune di Primiero San Martino di Castrozza, nell’area centrale del Gruppo delle Pale; il bivacco «Aldo Moro», del 1980, è posto sul Coston dei Slavaci, sulla catena del Lagorai a quota 2600 metri. Si tratta dunque di strutture datate, che presentano notevoli problemi tecnici, ragione che ha indotto a propendere per la loro sostituzione, nel rispetto dei requisiti imprescindibili di sicurezza, comfort e compatibilità ambientale. La richiesta formulata ai progettisti è di concepire un unico progetto per i tre bivacchi, senza stravolgere le funzioni di rifugio di emergenza e occasionale e naturalmente nel rispetto delle attuali normative. Servono dunque strutture adeguate e funzionali che si inseriscano nel delicato e fragile contesto ambientale delle Dolomiti. Buon lavoro a tutti!

Ph. Bivacco Fiamme Gialle, GDF 

Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Il Sito utilizza cookie di prima parte, di sessione e persistenti, per fornirti i nostri servizi. Questi contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Il Sito utilizza inoltre cookie analitici di terza parte di Google Analytics per raccogliere informazioni sull’utilizzo del Sito da parte degli utenti (numero di visitatori, pagine visitate, tempo di permanenza sul sito ecc.). Gli indirizzi IP degli utenti sono raccolti e trattati in forma anonima e le impostazioni del servizio non prevedono la condivisione dei dati con Google. Per maggiori dettagli e informazioni è possibile visitare la pagina del fornitore https://support.google.com/analytics/answer/1011397. Puoi disabilitare in ogni caso i cookie di Google Analytics scaricando uno specifico plug-in del browser reperibile qui: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Prima parte2

cm_cookie_dolomiti-patrimonio-mondiale-unesco

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore