Soci Fondatori

News | Dolomiti UNESCO feed adottato dal rifugio Gardeccia

Il Rifugio Gardeccia, sullo sfondo il Gruppo del Catinaccio World Heritage
27 Giugno 2016

Il Rifugio Gardeccia , a 1.949 metri di quota nel Gruppo del Catinaccio (Pozza di Fassa – TN), ha recentemente adottato il Dolomiti UNESCO feed all’interno della home page del suo sito web!

Che cos’è Dolomiti UNESCO feed?

E’ l’unico banner rilasciato dalla Fondazione Dolomiti UNESCO – riconoscibile dal logo della Fondazione – dove scorrono le principali news che riguardano il Sito Dolomiti UNESCO, collegate direttamente a www.dolomitiunesco.info.

L’obiettivo primario del Dolomiti UNESCO feed è comunicare e valorizzare il nostro Patrimonio, diffondendo tutto quello che i soggetti appartenenti al territorio Dolomiti UNESCO stanno realizzando: eventi, convegni, eventi patrocinati, ricerche, obiettivi raggiunti, ecc…

Possono fare richiesta del banner i rifugi, i comuni e gli enti parco interessati dal riconoscimento UNESCO, nonché tutti i Sostenitori della Fondazione.

Gli amministratori della pagina del Rifugio Gardeccia hanno optato per una visualizzazione verticale del Dolomiti UNESCO feed sul footer della home (scorri verso il basso la pagina per vederlo), ma è possibile fare richiesta del banner con formato alternativo, scelta optata ad esempio dal Rifugio Galassi. Non esitate a contattare la Fondazione Dolomiti UNESCO per ricevere supporto e ulteriori informazioni a riguardo.

 

Il rifugio Gardeccia

Il Rifugio Gardeccia è un rifugio alpino nel cuore del Gruppo del Catinaccio, vicino alle Torri del Vajolet e Dirupi del Larséc. Fu costruito nel 1902 da Bepo de Medil e suo padre Giuseppe Desilvestro, mentre si occupavano della fienagione e degli animali al pascolo nei prati circostanti. Permisero così agli intrepidi visitatori dei primi del Novecento, principalmente tedeschi, austriaci ed inglesi, di ricevere ristoro e ospitalità. Ospitarono personaggi famosi ed illustri: Re Alberto I del Belgio ed il Diavolo delle Dolomiti, Tita Piaz. 

Rifugio Gardeccia nei primi del Novecento

Nella gestione del rifugio Gardeccia seguì Adolfo Desilvestro, figlio minore di Bepo, conosciuto da tutti come Doro. La struttura venne ingrandita e ristrutturata. Doro e Maria, per quasi cinquant’anni a capo della cucina del rifugio, ebbero sei figli: Beppino, Ida, Marco, Lucia, Mario e Giovanna; e fu con il loro aiuto che portarono avanti la gestione del rifugio fino al 2009. Da allora fino ad oggi sono i figli Marco e Mario che si occupano del rifugio, vuol dire più di un secolo di gestione famigliare.

Chiudi

Un'esperienza su misura

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previa acquisizione del consenso, cookie analitici e di profilazione, di prima e di terza parte. La chiusura del banner comporta il permanere delle impostazioni e la continuazione della navigazione in assenza di cookie diversi da quelli tecnici. Il tuo consenso all’uso dei cookie diversi da quelli tecnici è opzionale e revocabile in ogni momento tramite la configurazione delle preferenze cookie. Per avere più informazioni su ciascun tipo di cookie che usiamo, puoi leggere la nostra Cookie Policy.

Cookie utilizzati

Segue l’elenco dei cookie utilizzati dal nostro sito web.

Cookie tecnici necessari

I cookie tecnici necessari non possono essere disattivati in quanto senza questi il sito web non sarebbe in grado di funzionare correttamente. Il Sito utilizza cookie di prima parte, di sessione e persistenti, per fornirti i nostri servizi. Questi contribuiscono ad abilitare funzionalità di base quali, ad esempio, la navigazione sulle pagine, la lingua preferita o l’accesso alle aree protette del sito. Il Sito utilizza inoltre cookie analitici di terza parte di Google Analytics per raccogliere informazioni sull’utilizzo del Sito da parte degli utenti (numero di visitatori, pagine visitate, tempo di permanenza sul sito ecc.). Gli indirizzi IP degli utenti sono raccolti e trattati in forma anonima e le impostazioni del servizio non prevedono la condivisione dei dati con Google. Per maggiori dettagli e informazioni è possibile visitare la pagina del fornitore https://support.google.com/analytics/answer/1011397. Puoi disabilitare in ogni caso i cookie di Google Analytics scaricando uno specifico plug-in del browser reperibile qui: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout.

Prima parte2

cm_cookie_dolomiti-patrimonio-mondiale-unesco

wp-wpml_current_language

YouTube1

CONSENT

Scopri di più su questo fornitore

Google3

_gat_

_gid

_ga

Scopri di più su questo fornitore