Founding Members

Events | Il clima che cambia

Conference
28 march 2020

“IL CLIMA CAMBIA…LA MONTAGNA RISPONDE”

28 marzo  dalle ore 08.45 alle ore 12.00 presso l’Istituto Canossiano di Feltre.

Il Lions Feltre Host e il Leo club Feltre organizzano sabato 28 marzo presso l’auditorium dell’Ist. Canossiano di Feltre una conferenza di grande interesse e attualità rivolta principalmente alle classi terminali degli Istituto Superiori.

Programma e interventi:

  • Prof. Carlo Barbante, Direttore dell’Istituto per la Dinamica dei Processi Ambientali del CNRe Rappresentante nazionale H2020 per la SC5, Azione per il clima, Ambiente, Risorse, tratterà il tema del cambiamento climatico.

  • Prof. Piero Gianolla, Professore Ordinario presso il Dipartimento di Fisica e Scienze dellaTerra dell’Università degli Studi di Ferrara, grande esperto di Dolomiti e promotore di diverse candidature di beni naturali alla lista del Patrimonio Mondiale UNESCO. Il suo intervento riguarderà la storia geologica delle Dolomiti e svelerà i Valori Universali riconosciuti a queste montagne, sottolineando l’importanza scientifica che le Dolomiti hanno a livello internazionale e come, nello specifico, il libro di rocce dolomitico permetta di indagare i cambiamenti climatici del passato remoto del nostro pianeta (crisi e riprese della vita).

  • Ing. Ermanno Gaspari, ex capo del Genio Civile di Belluno, mostrerà i tipi di interventi che vengono effettuati in risposta ad eventi come colate detritiche e frane, intensificatisi con i cambiamenti climatici.

  • Prof. Geremia Gios, docente del corso di Economia dell’ambiente e del territorio presso l’Università degli Studi di Trento che, con uno sguardo orientato alle buone pratiche e al potenziale delle Reti, tratterà argomenti legati all’economia delle zone di montagna e come gli equilibri che la determinano possano essere influenzati da eventi connessi ai cambiamenti climatici.

  • Matteo Righetto, scrittore che nello scorso luglio ha debuttato con lo spettacolo “Da qui alla luna” dedicato alla tempesta VAIA e a Settembre 2019 ha ricevuto il Premio Speciale Dolomiti UNESCO, ci proporrà una rilettura degli eventi connessi alla tempesta VAIA in un’ottica di speranza e accoglienza di un futuro diverso per le nostre zone. In questo ambito si analizzeranno risvolti più sistemici e comunitari toccando temi come la solidarietà, lo spirito di resilienza, ma anche il disorientamento e le paure connesse al riconoscere improvvisamente i propri luoghi come potenzialmente ostili e pericolosi.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto