Soci Fondatori

Eventi | Montagne in rete

zAltri appuntamenti
3 maggio 2018

Il SIMPOSIO DI MONTAGNE IN RETE si terrà a Trento dal 2 al 3 maggio in concomitanza con la 66esima edizione del Trento Film Festival, la storica rassegna cinematografica dedicata alla montagna, all’avventura e all’esplorazione.

Il secondo appuntamento si tiene giovedì 3 maggio, dalle ore 9.30 alle ore 17.00 presso la Sala conferenze della Fondazione CARITRO.

A partire dalle ore 09:30 si terrà il primo workshop di Montagne in Rete, una giornata dedicata interamente ai protagonisti del progetto, per conoscersi meglio, creare relazioni performative e dare vita a un “Manifesto della montagna intensa e ritrovata”, quella che crede che lo sviluppo derivi in massima parte dalle qualità distintive dei territori e non dall’importazione di modelli esogeni.

L’incontro, che sarà articolato in forma laboratoriale, prevede tre sessioni.

La prima sessione, in plenaria, sarà dedicata ad alcune riflessioni sulla capacità di lavorare insieme ad obiettivi comuni, concertando le azioni e riconoscendo le attività progettuali e l’impegno di ciascuno. Creare relazioni tra istituzioni accomunate dal lavorare tutte sulle molteplici tematiche che coinvolgono la montagna italiana può infatti produrre risultati sorprendenti. Nei territori montani stanno succedendo molte cose: dalla questione demografica alla questione del cambiamento delle forme di fruizione turistica; dai cambiamenti climatici al nuovo patto fra città e montagna fino alla rinnovata esigenza di autonomia e rappresentatività. Il contributo di www.montagneinrete.it è nel tentativo di alimentare la riflessione necessaria ad accompagnare questi fenomeni cercando di spingere chi amministra a fare delle politiche pubbliche adeguate a tali trasformazioni. Comunicare le opportunità, sottolineare le eccellenze e mantenere ‘l’unitarietà nella diversità’ è fondamentale se si vuole superare quella storica dicotomia rappresentata dalla contrapposizione tra un approccio alla montagna di tipo ludico, sportivo e ricreativo e un approccio cosiddetto della montagna vissuta, posta ai margini delle grandi narrazioni.

La seconda sessione, organizzata in gruppi di lavoro, prevede l’istituzione di tre tavoli:

  1. Capitale umano e capitale sociale;
  2. Coesione sociale e territoriale;
  3. Innovazione sostenibile e integrata.

Tre “tavoli” paralleli all’interno dei quali i partecipanti, oltre a poter raccontare e condividere con i presenti il lavoro svolto sui territori di riferimento e le modalità di alimentazione delle proprie reti strategiche e relazionali, potranno arricchire la discussione con alcune riflessioni sul tema prescelto. Tre tutor esperti modereranno i tavoli di lavoro.

La terza e ultima sessione, plenaria, sarà l’occasione per restituire a tutto il gruppo di partecipanti le riflessioni maturate durante i tavoli di lavoro. Esito del lavoro sarà la stesura di “Un manifesto della montagna intensa e ritrovata”; un breve documento in cui riconoscersi e attraverso il quale immaginare un futuro possibile di alta vivibilità e benessere.

Per maggiori informazioni Montagne in Rete

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto