Gründungsmitglieder

Geschehen | Musei in Rete

Bildung
13 dezember 2019

Un passo in più verso „Musei in Rete“:
il 13 dicembre al via il primo workshop!

• conosceremo il format Invasioni Digitali e le sue potenzialità per introdurre nei musei un approccio partecipato alla comunicazione del patrimonio culturale;
• individueremo dei temi comuni su cui lavorare a gruppi e attorno ai quali identificare diversi siti da invadere;
• rifletteremo su quali comunità invitare a progetta- re insieme ai musei un’invasione digitale.

LUOGO DI RITROVO

MUSE – Museo delle Scienze
Corso del Lavoro e della Scienza, 3 – Trento TN
Come raggiungere il MUSE

I PARTECIPANTI

30 sono gli operatori iscritti al modulo, provenienti da 18 istituzioni.

LE VIDEOINTERVISTE

È ancora possibile partecipare al video-racconto collettivo ‚Il mio museo dolomitico‘.

Se vuoi che la tua videointervista venga inserita:
• scrivici una mail a [email protected] entro mercoledí 11 dicembre;
• scegli tre parole che esprimono il legame del tuo museo con le Dolomiti;
• raccontacele in una videointervista che ti faremo durante la giornata.

INFORMAZIONI E CONTATTI

Coordinamento progetto Musei delle Dolomiti
Stefania Zardini Lacedelli (333-1651542) e Giacomo Pompanin (333-4567880)

MUSEI IN RETE: scopri di che cosa si tratta

Il progetto ha preso avvio a Febbraio 2019 e ha visto un primo appuntamento il 7 Giugno, ma tanti altri appuntamenti sono in programma nell’arco dell’anno. Con una linea comune: utilizzare il digitale come volano per diffondere la ricchezza dei musei al di fuori dei propri confini geografici, e attivare nuove reti e sinergie tra gli attori culturali del territorio.

“Le Dolomiti UNESCO sono caratterizzate da una grandissima varietà di musei” spiega Marcella Morandini, Direttore della Fondazione. “Musei etnografici, geologici, musei d’arte e di scienza: ciascuno è la tessera di un mosaico più grande; la storia, la cultura e il paesaggio delle Dolomiti UNESCO. Il progetto vuole aumentare la consapevolezza dei musei del loro ruolo di promozione del patrimonio dolomitico e introdurre nuovi approcci collaborativi nella sua promozione, anche attraverso nuove sinergie digitali”.

Per approfondire la lettura clicca qui

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto