Soci Fondatori

News | Al film “Alpgeister” il Premio Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO

alpgeister-premio-speciale-dolomiti-unesco-bolzanoff Evento
21 Dicembre 2020

Il Premio Speciale Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO, che ogni anno viene assegnato nell’ambito del Bolzano Film Festival Bozen, è andato per il 2020 al film “Alpgeister” del regista Walter Steffen. L’intermezzo autunnale, sospeso per misure anti Covid, verrà recuperato nel prossimo mese di aprile.

Le Alpi e i loro miti            

La giuria, composta da Ingrid Beikircher (Vicepresidente AVS), Roland Dellagiacoma (Comitato scientifico Fondazione Dolomiti UNESCO) e Claudio Sartori (Presidente CAI Alto Adige) si è espressa a favore di un’opera quella di Steffen, capace di portare lo spettatore in quella dimensione spirituale che lega da sempre l’uomo all’ambiente naturale in cui vive.

Si legge nella motivazione: “Il film Alpgeister è ricco di riprese travolgenti di paesaggi naturali e culturali unici; i pascoli alpini mostrati sono la testimonianza di secoli di utilizzo sostenibile in armonia con la natura di montagna. Il valore artistico di questo film risiede in una emozionante drammaturgia e in dichiarazioni convincenti da parte di personalità autentiche”.

È un mondo misterioso e affasciante quello delle Alpi bavaresi che, se osservato alla luce dei miti che ne hanno attraversato la storia, trasmette un messaggio estremamente attuale e richiama alla necessità di concepire la natura stessa, in particolare quella degli ambienti più fragili, non solo come fonte di ispirazione, ma anche come elemento imprescindibile con cui entrare in relazione.

Un festival di relazioni

Il “Bolzano Film Festival Bozen” è nato con l’intento di dare la possibilità al pubblico di apprezzare novità cinematografiche che difficilmente approdano nelle sale e opere di registi emergenti locali, ma anche austriaci, svizzeri, tedeschi. Pubblico e addetti ai lavori di vari paesi si mescolano così da 30 anni per creare un’occasione di dialogo e confronto internazionale. La speranza è che in aprile questa rete di relazioni, cuore del festival, possa rinnovarsi in presenza.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto