Soci Fondatori

News | I Musei delle Dolomiti e i riti della montagna: ecco la mappa interattiva #mountainrites

musei-dolomiti-mountainrites Ricerca e Formazione
3 Marzo 2020

I Musei delle Dolomiti accendono le Dolomiti di hashtag!

I RITI DELLA MONTAGNA
ONLINE  LA MAPPA INTERATTIVA #MOUNTAINRITES

50 storie, 100 risorse digitali e 20 Musei, ognuno capace di portare online una scintilla di Patrimonio UNESCO. Ecco i numeri della prima settimana dalla campagna social #DolomitesMuseum, che ha avuto come protagonisti i riti della montagna.

Scopri tutti i contenuti nella mappa interattiva e nella galleria Pinterest di Museo DOLOM.IT!

Navigando da una vallata all’altra, scoprirete che i #mountainrites sono….

… Tradizioni che si tramandano di generazione in generazione, come le maschere tradizionali che popolano i carnevali dolomitici, dal Trentino alla Val Gardena, da Belluno alla Carnia. La Gnaga, il Matazin e la Matazèra, il Laché, il Bufón, lo Smotazìn, la Zinghenésta, il Babarat delle Rivate, sono solo alcune delle figure che conoscerete grazie alle testimonianze del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, del Museo Etnografico di Seravella, dell’Ecomuseo LisAganis!

… Riti sacri – come quelli raccolti dal Museo Diocesano Belluno Feltre e dal Museo Ladin de Fascia – e riti profani, che affondano le loro radici in un passato dove il ritmo era scandito dallo scorrere delle stagioni….Scoprite El Banderal, brusâ la vecja e tanti altri riti laici con il Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo, Carnia Musei, il Museo Longarone Attimi di Storia, il Museo Etnografico Regole d’Ampezzo e il Museo Paleontologico Rinaldo Zardini.

… Tradizioni austere come quella di esporre il “Tödlein” durante il Mercoledí delle Ceneri e altre più scherzose, come quella di rubare la pentola della minestra d’orzo il giovedí grasso (tutte le curiosità sulla pagina Museum Ladin Ciastel de Tor).

… Figure mitiche che incantano, spaventano e rievocano un rapporto stretto con i boschi, le fonti d’acqua e le forze della natura. Ascoltate la storia del Cogol delle Vane raccolta dal museo virtuale DOLOM.IT e quella dei Monti Pallidi raccontata da Ulrike Kindl. Scoprite le diverse interpretazioni delle Anguane nelle tavole di Luigi Regianini e riflettete, insieme a Dolomiti Contemporanee, sull’eredità di questo immaginario nella nostra società.

In questo viaggio nel tempo e nello spazio, scoprirete una delle caratteristiche fondamentali di tutti i riti: la loro capacità di mutare nel tempo, di trasferirsi da un luogo all’altro portando con sé elementi di altre culture, come ci ha ricordato Museo Marmolada Grande Guerra e il Museo Interattivo delle Migrazioni di Belluno. Provate a indovinare come è arrivata la Corsa coi ceri sul Col di Lana e il paese di origine del costume di Faver!

Grazie a tutti i partecipanti! Ed ora mettiamoci nuovamente in gioco con il nuovo hashtag #inclinedliving #vitainpendenza #lebenamberg valido dal 2 marzo all’8 marzo!

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto