Iscriviti alla newsletter

La Fondazione Dolomiti UNESCO | Struttura

La Fondazione si articola in vari organi essenziali al suo corretto funzionamento, ovvero il Consiglio di amministrazione, l’Organo di revisione, il Comitato scientifico e il Collegio dei sostenitori.

Il Consiglio di amministrazione è composto da sette membri, compreso il Presidente, nominati dalle Province di Belluno, Bolzano, Pordenone, Trento e Udine e dalle Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia. Al Consiglio di amministrazione spettano tutti i poteri per la gestione ordinaria e straordinaria della Fondazione. Esso approva il programma annuale di attività, il bilancio preventivo, le relative variazioni e il conto consuntivo, nomina un Direttore, approva il regolamento di organizzazione e di funzionamento dei servizi. Il Consiglio approva inoltre tutti gli altri atti necessari per il buon funzionamento della Fondazione e delibera su ogni altro oggetto d’interesse della Fondazione, o su tutte le materie non specificatamente attribuite ad altri organi. La Presidenza del Consiglio di amministrazione è assegnata, a rotazione e con durata di tre anni, al componente nominato da ciascun territorio, seguendo l’ordine alfabetico del nome dei terrori. Il Presidente del Consiglio di amministrazione ha la legale rappresentanza della Fondazione.

Il Direttore, che dura in carica per tre anni e il cui incarico può essere rinnovato, cura l’attuazione degli indirizzi e degli obiettivi riguardanti l’amministrazione stabiliti dal Consiglio di amministrazione. Cura in particolare l’esecuzione di un piano triennale strategico deciso dal Consiglio di amministrazione all’inizio del mandato.

Il Comitato scientifico, nominato dal Consiglio di amministrazione e composto da un minimo di tre a un massimo di cinque componenti, fornisce consulenza tecnico-scientifica su materie e problematiche attinenti la gestione e conservazione del bene; fornisce inoltre pareri sul monitoraggio della gestione e su attività di ricerca.

Nell’ottica di assicurare la partecipazione di tutti i soggetti coinvolti nella gestione delle Dolomiti Patrimonio UNESCO e di sviluppare un’idea condivisa di sviluppo sostenibile del bene, la Fondazione è dotata del Collegio dei Sostenitori, composto oltre che dai Soci fondatori anche da tutti i Sostenitori della Fondazione nominati dal Consiglio di amministrazione, ovvero dalle persone fisiche o giuridiche, pubbliche o private – in particolare da comuni, amministrazioni dei parchi, università e enti di ricerca del territorio Bene UNESCO – che, condividendo gli scopi della Fondazione, contribuiscano al fondo di gestione ovvero all’attività dell’Ente con prestazioni di particolare rilievo. Il Collegio fornisce pareri e proposte sulle attività e sui programmi della Fondazione e propone l’ammontare dei contributi da versare al fondo di gestione, al fine di poter assumere la qualifica di Sostenitore.

L’Organo di revisione, composto da un minimo di uno ad un massimo di tre revisori dei conti che durano in carica tre anni, è incaricato di verificare l’attività di amministrazione della Fondazione, di redigere la relazione sul bilancio di previsione e sul bilancio di esercizio, di esprimere pareri obbligatori sulle variazioni di bilancio, prestando consulenza finanziaria al Consiglio di amministrazione.

Organigramma della Fondazione Dolomiti – Dolomiten – Dolomites – Dolomitis UNESCO

Statuto della Fondazione Dolomiti – Dolomiten – Dolomites – Dolomitis UNESCO

Direttore

Marcella Morandini

Organo di revisione

Michela Marrone

Comitato scientifico

Cesare Lasen

Roland Dellagiacoma

Mauro Pascolini

Annibale Salsa

Marco Tonon

Collegio dei sostenitori

Il Collegio dei Sostenitori della Fondazione è un organo statutario composto dai Soci fondatori e da tutti i soggetti a cui il Consiglio di amministrazione attribuisce la qualifica di Sostenitore, siano essi persone fisiche o giuridiche, pubbliche o private, che ne abbiamo fatto richiesta e che contribuiscono al fondo di gestione mediante apporti in denaro o in natura.

Il Collegio dei Sostenitori, convocato almeno una volta l’anno al fine di promuovere forme di approfondimento e confronto su temi correlati al Bene UNESCO, fornisce pareri e proposte sulle attività e sui programmi della Fondazione e può proporre l’ammontare dei contributi da versare al fondo di gestione, al fine di poter assumere la qualifica di Sostenitore.

Per diventare Sostenitore è necessario corrispondere ai requisiti previsti dallo specifico regolamento, tra cui il rispetto dei parametri di territorialità, e condividere gli scopi della Fondazione. L’attribuzione della qualifica di Sostenitore autorizza automaticamente all’uso del marchio delle Dolomiti UNESCO, nella versione specifica.

Il Collegio dei Sostenitori è attualmente composto da 128 Sostenitori.

Composizione del Collegio dei Sostenitori

Per richiedere la qualifica di Sostenitore e far parte del Collegio si prega di compilare il modulo “richiesta di attribuzione della qualifica di Sostenitore” in tutte le sue parti, allegandovi:

• copia del documento di identità del firmatario;

• copia dell’atto costitutivo e dello statuto dell’ente;

• copia della decisione dell’organo amministrativo che ha deliberato la richiesta di adesione;

• regolamento per la qualifica di sostenitore sottoscritto.

E di inviarli:

• tramite posta con Raccomandata A/R a: Fondazione Dolomiti – Dolomiten – Dolomites – Dolomitis UNESCO, Corso Italia 77, 32043 Cortina d’Ampezzo (BL)

• tramite posta elettronica certificata con oggetto “richiesta adesione al Collegio dei Sostenitori” a: fondazionedolomitiunesco@pec.it

Regolamento per la qualifica di Sostenitore in formato .pdf
Modulo di richiesta di attribuzione della qualifica di Sostenitore in formato .doc
Modulo di richiesta di attribuzione della qualifica di Sostenitore in formato .pdf

Consiglio di amministrazione

Presidente

Mariagrazia Santoro

Assessore alle infrastrutture e territorio della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia

Vicepresidente

Mauro Gilmozzi

Assessore alle infrastrutture e all’ambiente della Provincia autonoma di Trento

Consigliere

Federico Caner

Assessore al turismo e commercio estero della Regione del Veneto

Consigliere

Roberto Padrin

Presidente della Provincia di Belluno

Consigliere

Richard Theiner

Assessore all’ambiente, energia e urbanistica della Provincia autonoma di Bolzano

Consigliere

Andrea Carli

Presidente dell’UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane

Consigliere

Franco Mattiussi

Assessore alle infrastrutture e grandi opere, viabilità, trasporti, turismo, motorizzazione civile e sicurezza stradale della Provincia di Udine

 

 

 

 

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto