Iscriviti alla newsletter

Le Reti Funzionali | Promozione del Turismo Sostenibile



“Quindi mollate le cime. Allontanatevi dal porto sicuro.
Prendete con le vostre vele i venti. Esplorate. Sognate. Scoprite”
Mark Twain            

“Le nostre valigie erano di nuovo ammucchiate sul marciapiede; avevamo molta strada da fare.
Ma non importava, la strada è la vita”
Jack Kerouac                          


campanile Val Montanaia

Non tutti i tipi di turismo sono compatibili con il bene Dolomiti UNESCO. In alcuni casi i flussi di turisti possono diventare dei veri e propri fiumi in piena. Si deve confezionare un modo “dolomitico” di fare turismo, che tenga in considerazione i valori del bene e la possibilità di conservarli per le generazioni future. Vanno dunque ridimensionati e modificati alcuni degli approcci esistenti e vanno introdotte nuove forme di turismo che tengano in considerazione: la delicatezza dei luoghi, gli equilibri e le esigenze delle popolazioni. Il turismo compatibile con le Dolomiti è il turismo sostenibile: ambito che deve essere promosso non solo all’esterno, verso i turisti, ma anche all’interno, fra gli operatori del turismo e la popolazione. Un turismo sostenibile è un turismo che si armonizza con il senso profondo dei luoghi e che aiuta le popolazioni ad esprimersi nelle buone pratiche.

Dolomiti Project

La Rete della Promozione del Turismo Sostenibile è coordinata dalla Provincia di Belluno.

La Rete opera attraverso un gruppo di lavoro composto dai referenti di ciascuna Provincia e Regione delle Dolomiti competenti in tale settore, con la regia del Settore sviluppo economico sociale e culturale della Provincia di Belluno.

Il gruppo si incontra periodicamente per sviluppare in modo coordinato strumenti utili alla gestione del Bene, per predisporre i materiali fondamentali per la conoscenza del Bene, per esprimere pareri, valutare proposte progettuali e proporre nuove iniziative, secondo le direttive segnalate dalla Fondazione.

La natura dei temi sviluppati dalle diverse reti impone metodi e tempi di sviluppo differenti: in alcuni casi è stato necessario definire una programmazione pluriennale delle attività di ricerca, prima di poter attuare le azioni ritenute necessarie. In altri casi è stato possibile rendere fin da subito concretamente esecutive le reti.

La Rete della Promozione del Turismo Sostenibile ha commissionato uno studio preliminare che individui le linee guida per la promozione turistica del territorio Dolomiti inteso come un unicum – coerentemente con il riconoscimento UNESCO, che pur nelle loro differenze considera i nove Sistemi come singolo Bene naturale. Lo studio è stato affidato al Ciset, il Centro internazionale di studi sull’economia turistica dell’Università di Venezia.


pra_pramper-da-f-lla-moschesin_alta-via-1_2014-10-02_ev


Coordinatore della Rete: 

Gabriella Faoro – Provincia di Belluno

Referenti: 

Alessandra Cinti – Provincia di Belluno

Lucia Fenti – Provincia di Belluno

Thomas Plank – Provincia Autonoma di Bolzano

Elisabeth Berger – Provincia Autonoma di Bolzano

Christian Weber – Provincia Autonoma di Bolzano

Enrico Miorelli – Provincia Autonoma di Trento

Daniele Damele – Provincia di Udine

Valeria Muriani – Provincia di Udine

Paolo Rosso – Regione del Veneto

Stefano Sisto – Regione del Veneto

Mauro Pascolini – Comitato Scientifico Fondazione Dolomiti UNESCO

Articoli correlati

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo.
Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto